Reti d’Impresa e Distretto Turistico


BELLANDI

E’ ora di unire i saperi di ognuno di noi, di ogni singola categoria operante nel turismo e nell’economia di ogni singola regione per renderli condivisi e diffusi, per consolidare ancora di più quel KNOW HOW che tutti ci invidiano. Reti di impresa è un progetto lanciato in Toscana, ma ci auguriamo che questa regione diventi il capofila per tutte le altre.

Ci auguriamo che il progetto Reti d’impresa venga applicato in tutte le regioni, compresa la Regione Liguria.

Cliccare sull’immagine per ascoltare l’intervento di introduzione del Prof. Piero Bellandi al progetto Reti d’Impresa

Annunci

3 thoughts on “Reti d’Impresa e Distretto Turistico

  1. Lo scorso anno ho dedicato alcuni mesi cercando di spiegare l’importanza della realizzazione del Distretto Turistico – reti d’Impresa di cui alla Legge 12 luglio 2011, n. 106. Ho incontrato realtà imprenditoriali della nautica da diporto, associazioni, rappresentanti di categorie di tutto il Tigullio, nonchè l’Assessore Regionale al Turismo Berlangeri, i Sindaci ed Assessori competenti del nostro comprensorio. Ho spiegato loro che si tratta di una norma importante, quasi epocale che avrebbe permesso alle imprese turistiche, di fare un grande salto di qualità verso standard di alti livelli come competono per il nostro Tigullio. La cosa importante è che il legislatore ha permesso di istituire nei territori costieri, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, i Distretti su richiesta delle imprese del settore che operano nei medesimi territori. In poche parole lascia al privato la possibilità di gestione ovviamente previa intesa con le Regioni interessate. I Distretti avrebbero permesso di riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale, di accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del Distretto, di migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, di assicurare garanzie e certezze giuridiche alle imprese che vi operano con particolare riferimento alle opportunità di investimento, di accesso al credito, di semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni.
    Bene, non ho trovato alcuna forma di interesse, anzi alcuni quando parlavo e cercavo di spiegarne l’importanza mi guardavano come se fossi arrivato da un altro pianeta. Nessuno conosceva la normativa, ma la cosa più deludente è che nessuno ha cercato di documentarsi, di approfondire la questione.
    Credo che nel Tigullio siamo molto distanti dagli Amici della Versilia, però su una cosa siamo molto più bravi: IL MUGUGNO
    Saluti.
    Angelo Siclari

  2. Sono Francesco Galella, co-fondatore e amministratore di Sunbrellaweb.it – il primo progetto web interamente dedicato al turismo balneare italiano.
    Abbiamo sviluppato una piattaforma web che permette la concreta interazione di tutti gli attori operanti nel mondo balneare (turisti, gestori balneari, tour-operators, albergatori) tramite la rete e le più moderne tecnologie dell’informatica.
    Condivido pienamente il punto di vista del prof. Bellandi circa l’importanza di costituirsi in Rete per cogliere tante opportunità derivanti da azioni comuni condivise.
    Immagino, ad esempio, l’opportunità, per una grande Rete delle imprese balneari, di poter negoziare condizioni commerciali vantaggiose con i più importanti operatori turistici italiani ed internazionali sia tradizionali (Eden Viaggi, Alpitour, Francorosso, ecc..) sia web (Booking.com, Expedia.com, ecc) al fine di destagionalizzare il “prodotto mare” italiano promuovendolo con un’offerta integrata a quello ricettivo-alberghero.
    La Rete delle imprese balneari potrebbe, altresì, trattare direttamente con le compagnie aeree, (Ryanair, Easyjet, ecc), per vendere in un pacchetto integrato, volo+camera+ombrellone, da maggio ad ottobre ed intercettare il turismo internazionale soprattutto in bassa stagione.
    Noi di Sunbrellaweb saremmo entusiasti di partecipare ad un progetto di Rete su questi presupposti, come partner tecnologico, mettendo a disposizione know-how e tecnologia peraltro già pronta e disponibile.
    Un saluto a tutti i balneari d’Italia
    Francesco Galella – Sunbrellaweb.it

  3. Pingback: Errani: per il turismo occorre un piano industriale | donnedamare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...